giovedì 29 ottobre 2009

Fall Out Boy: i nostri primi 9 anni

Pin It

E dopo 5 album è arrivato il momento Greatest Hits anche per i 4 dell' Illinois, che, da non credere suonano insieme da ormai quasi 10 anni!
15 brani (tutti i singoli, inclusi i video ) e 3 inediti; il primo singolo che ne verrà tratto sarà Alpha Dog:


Believers Never Die (che bella la copertina fumettosa!) esce il16 novembre e sarà di sicuro sotto il mio albero di Natale ;-).
E nell' attesa che i Fall Out Boy tornino presto a suonare live in Italia, da non perdere il 5 novembre Pete Wentz che presenterà in diretta a Berlino il backstage degli MTV Europe Music Award 2009

mercoledì 28 ottobre 2009

New openings a Milano, meglio tardi che mai

Pin It


Corso Matteotti a Milano è letteralmente in fibrillazione per l' apertura di domani mattina
dell' enorme flagship Abercrombie & Fitch (con annessa golosa preview di hot guys - in esposizione fuori dallo store - con camicia aperta e infradito), ma dopo tanto estenuante aspettare ormai il mio interesse a riguardo è un po calato... la mia attenzione ora è rivolta tutta all' annuncio di questi giorni circa l' apertura di Urban Oufitters nel Bel Paese! In realtà non è ancora deciso se la location prescelta sarà Milano o Roma ma io tifo Milano con tutta me stessa :).
Considerando che anche Topshop arriverà a breve in Corso Vittorio Emanuele e che Gap sta facendo le sue valutazioni sul dove e quando, non posso che sognare di andare in centro e trovare cotanto ben di Dio concentrato in poche decine di metri!
Secondo me vale la regola: o tutti a Milano o tutti a Roma. E dato che Milano è una delle capitali della moda e, da domani, ospiterà gia A&F, per coerenza, la scelta mi sembra obbligata.
Che lo shopping compulsivo sia con tutti noi ;-)

lunedì 26 ottobre 2009

Una Cupcake Car sotto l' albero!

Pin It

25000 dollari per comprare e personalizzare un' auto-pasticcino che ama l' ambiente.
Neiman Marcus ha presentato così, nel tradizionale catalogo di Natale di ogni anno, la Cupcake Car, la macchina elettrica opera dell' artista Lisa Pongrace, designer attenta a tutto ciò che oltre ad essere bello è anche ecosostenibile. Adoriamo il suo motto "meno regole, più risate"!!
Magari potere andare in giro in città dentro a un pasticcino che non inquina, con il "cappello" coordinato, e vedere solo altre mega tortine colorate in giro, invece che grigie citycar.
Inutile dire che ne vorrei una....ma quanti pasticcini veri potrei comprare con 25ooo $?

mercoledì 21 ottobre 2009

Loving Alicia Keys

Pin It


This beautiful city seems empty.
All the people in the world and you can still feel lonely.
What's the point of having it all without the person you love?
Sometimes you just need to start again in order to fly.
Con queste splendide parole Alicia Keys firma il suo ritorno, e lo fa con un singolo che si preannuncia un grande successo: Doesn't Mean Anything.
La canzone, anche se ricalca molto le note di No One, mi piace da subito.
Alicia non delude mai.
Ed ecco il video, con tutti gli elementi che contraddistinguono il suo stile: il pianoforte, i tacchi alti, New York, la pioggia battente contro le finestre.. con uno speciale tocco finale: un'improvvisa montagna da scalare!
Dopotutto Alicia è una superwoman, non vi ricordate?


Doesn't mean Anything è il primo singolo tratto dall'album "The Element of Freedom", in uscita il primo Dicembre.

Nell'attesa, vi lascio con un bellissimo video di Alicia: Teenage Love Affair.
Da noi è poco conosciuto, ma sono sicura che vi piacerà.. perchè in fondo in fondo è bello sentirsi sempre un po' teenager!

martedì 20 ottobre 2009

Spring Collection Winter Kate: l'orgoglio di mamma Nicole

Pin It

Finalmente ho capito perchè le celebrità sembrano fare a gara nel dare ai loro bimbi i nomi più lunghi e strambi! Perchè possono tornare utili "in caso di business"!
Nicole Richie ha appena annunciato via Twitter il nome della sua nuova collezione primaverile di vestiti: Winter Kate, ovvero il secondo nome di Harlow, la primogenita che ha avuto da Joel Madden (ora c è anche Sparrow James Midnight, il maschietto nato poco più di un mese fa).
Il primo nome della piccola l' aveva già usato per battezzare House of Harlow 1960, collezione di gioelli d' ispirazione sixties/seventies che ha debuttato nel 2008 e sta andando alla grande.
E' molto dolce da parte di Nicole rendere omaggio all' amore per la sua bimba in questo modo e quindi, come minimo, in futuro ci aspettiamo altri successi intitolati anche al nuovo arrivato

Ecco una foto (scattata da lei e pubblicata su Twitter) dal dietro le quinte dello shooting per la campagna di Winter Kate, Justin Coit è il fotografo che si occupa degli scatti.
Non c' è stata ancora nessuna anticipazione ma, se la linea si ispira a quello che c' è nell' armadio di Nicole, le aspettative sono succose, dato che il suo stile è sempre insolito ma senza stravaganze, e anche alla portata di tutte dato che due dei suoi negozi preferiti a L.A. vendono pezzi vintage: Resurrection e Decades . Proprio una fissa, la sua, per gli anni in cui erano giovani le nostre mamme!
Restiamo tutti in trepida attesa del lancio della collezione!

venerdì 16 ottobre 2009

90210: favorevoli o contrari?

Pin It


Lo confesso: io guardo 90210, lo spin off di Beverly Hills.
E lo so che è super criticato, che è davvero infantile e totalmente imparagonabile all'originale.. ma io continuo a guardarlo. E ora che negli Stati Uniti sta andando in onda la seconda stagione, non me ne lascio scappare una puntata.
C'è però una buona causa dietro questa perseveranza, perchè, guardandolo solo in lingua originale, metto a dura prova il mio inglese ogni settimana.

Ma concentriamoci sulla seconda stagione: l'estate è finita e i ragazzi del West Beverly High riprendono le loro avventure quotidiane fra un party e l'altro.
Il buon Ethan è scomparso e al suo posto è arrivato Teddy, un perfetto surfista/tennista modello che, oltre ad essere un ex fidanzato di Adrianna, difficilmente rappresenta un diciassettenne (se i liceali fossero tutti così mi dichiareri ripetente a vita!).
Sempre a proposito di Adrianna, avete notato quanto è cambiata rispetto alla prima stagione?
Evidentemente si è adattata al trend "troppo magre" che contraddistingue le protagoniste femminili della serie, rendendole - lo devo ammettere - un po' antipatiche, anche quando sorridono e fingono di mangiare un gelato.
Il loro stile - a volte esagerato per i corridoi di un liceo - è molto cool, ma qualche tuta in più non guasterebbe e sicuramente le renderebbe più vicine a tutte noi.. un po' come in questo episodio qui sotto.


Ad ogni modo mi chiedo: chissà cosa penserebbe il nostro amato Dylan McKay di queste ragazze? Una cena al Peach Pit basterebbe a conquistarle?
Io dico che - nonostante canottiera e capello cotonato - lui rimane sempre il migliore.

giovedì 15 ottobre 2009

Somebody to love, canta Leighton Meester (aka Blair Waldorf)

Pin It



Leighton Meester ha mantenuto la promessa e dopo l' esordio a maggio, con"Good girls go bad", dove cantava con i Cobra Starship (primo loro singolo dal nuovo album "Hot Mess", prodotto da Decaydance, l' etichetta di Pete Wentz) ecco il suo primo singolo "Somedoby to love", featuring Robin Thicke - quello di "When I get you alone"- uscito proprio in questi giorni. E se voleva, come ha dichiarato, che il suo pezzo fosse sexy, ballabile e divertente, c' è riuscita sicuramente. Un mix di R&B e dance con l'aggiunta della voce davvero molto sensuale e la bellezza naturale di Queen B. spianano la strada verso un successo praticamente sicuro, date le orde di teen e non che adorano Blair Waldorf in Gossip Girl.

Leighton sembra stare ricalcando le orme di altre sue colleghe attrici-cantanti-dotate di multitalenti (mi viene in mente Hayeden Panettiere supergirl di Heroes e già lanciata nella carriera musicale - nel suo video "Wake up call" compare l' attuale fidanzato e collega di Leighton , l' attore rumeno Sebastian Stan) e sta procedendo alla grande nella sua carriera: serie TV di strasuccesso, sex tape d'ordinanza reso pubblico da un ex fidanzato, e ora l' esordio come cantante.


Nata in carcere dove sua madre stava scontando un pena per contrabbando, ha desiderato fin da piccola sfondare nel mondo della musica. Quindi ora le conviene affrettare i lavori per l' annunciato album, in modo che non ce ne si dimentichi in fretta e non si ritorni a pensare a lei solo come la perfida e manipolatrice Blair, cosa che, le riesce sicuramente benissimo.
E chissà se nel video indosserà un cerchietto......

Pizza Gluten Free

Pin It


Quando ho scoperto di essere celiaca, all'incirca quattro anni fa, ho reagito abbastanza bene. Ci sono tantissime cose buone che posso mangiare e che non contengono glutine: il gelato (non di tutti i tipi, ma la scelta è comunque ampia), i formaggi, le patate fritte, le castagne, la nutella, la polenta, i risotti.. e tanto altro ancora.

Eppure il mio pensiero è volato su quell'unico alimento di cui non posso proprio fare a meno: la pizza. La pizza, infatti, non è solamente - ahimé - il mio piatto preferito, ma è un puro concentrato di glutine al 100%.

Fortunatamente sono sempre più numerose le pizzerie "gluten free" - come le chiamo io - veri e propri paradisi per chi è celiaco come me. A Milano la mia preferita è il BEBOP, in via Col di Lana 4. Il Bebop è diventato un "classico" sia per me che per i miei amici, costretti ad accompagnarmi almeno almeno una volta ogni due settimane (devo dire comunque che non si fanno mai pregare, perchè anche la pizza "con glutine" è molto buona). Oltre alla pizza si possono trovare tanti antipasti, primi e secondi piatti della tradizione (bruschette, cotolette, spaghetti con le vongole..) per celiaci. Sempre a Milano, il ristorante/pizzeria LE SPECIALITA' offre un'ampissima selezione di pizze gluten free in puro stile "milanese", ovvero, sottili e croccanti. L'ingrediente di base di tutte le pizze è la mozzarella di bufala e anche se i prezzi si alzano un po' (circa 18 euro per una margherita!) vale la pena fare un salto di tanto in tanto.

Quando poi mi viene voglia di mangiare una bella pizza a casa, magari sul divano davanti alla tv la domenica sera, ripiego su quelle surgelate di DS FOOD, che si trovano nella maggior parte dei supermercati Esselunga di Milano. Anche se si tratta di un prodotto surgelato trovo che non sia affatto male, di certo meglio di tante pizze che si ordinano take away. Un segreto per renderla più gustosa? Aggiungere a metà cottura qualche ingrediente fresco, come pomodorini, tonno, verdure grigliate o scaglie di parmigiano.

In attesa di scoprire nuovi posti e nuovi sapori in giro per l'Italia non mi resta quindi che augurarvi una buona pizza gluten free!

mercoledì 14 ottobre 2009

Niente mezze misure!

Pin It


Il passaggio dal sandalo alla scarpa chiusa è sempre drammatico.
Non si tratta, infatti, solo di un semplice cambio di stile, ma c'è in gioco molto di più: la fine della bella stagione, gli smalti colorati, i vestitini con i fiori e quell'aria da vacanza che solo un sandalino sotto i jeans può regalarti. Ecco perchè faccio sempre una grande fatica a chiudere nell'armadio i miei adorati K. Jacques e cerco di ritardare il più possibile questo momento.
Per rimediare al problema ci sono due soluzioni: partire verso mete esotiche dove è sempre caldo, o comprare un nuovo (bellissimo) paio di stivali.
Non potendo (purtroppo) optare per la prima alternativa, mi rallegro pensando agli stivali che presto indosserò.

Quest'anno non ci sono mezze misure: gli stivali si portano ad altezza ginocchio (i famosi cuissarde), o ad altezza caviglia (ankle boots).
Quest'ultimi, in particolare, sono estremamente versatili, perchè si possono indossare sia durante il giorno in ufficio che per uscire alla sera (magari con un bel tacco).
Io ho una predilezione per i cuissarde alti e rigorosamente flat, un po' come quelli di Linsday Lohan, che li abbina a leggins, vestitini, e jeans super aderenti.
Persino gli UGG si sono adattati alla tendenza dell'anno!
E tu, di che altezza sei?

martedì 13 ottobre 2009

Inudge: sintetizzatore o videogioco?

Pin It


Io dico videogioco, in primis, perchè quando si entra nel sito di inudge sembra di essere davanti alla videata di tetris! Ma appena ci si mette all 'opera si scopre che con questo tool gratis, giocando, si può creare musica: è un sintetizzatore di suoni di svariati strumenti e melodie molto immediato nell' utilizzo; è anche possibile condividere i pezzi prodotti con gli amici, postarli su propri blog o invitare altre persone a lavorare su un progetto .
Da provare. Occhio però che alla lunga quei quadratini magici posso farvi cadere in stato di ipnosi ;-)

lunedì 12 ottobre 2009

Il ritorno della camicia a quadri : quando il grunge incontra la moda

Pin It



Sì, il ritorno, perche tutti noi che negli anni 90 eravamo alle scuole medie avevamo nel guardaroba 2-3 camicie di flanella a quadri, un pò larghe, che magari mettevamo sopra a una t-shirt, in perfetto stile grunge...

Lo stile boscaiolo della plaid shirt oggi è di nuovo sdoganato, indistinamente per boys (Vans ; Analog) and girls (Urban Oufitters ; Roxy), e perfetto e molto pratico per l' autunno, quando fa ancora caldo per i maglioni di lana ma di certo non si può andare in giro in t-shirt.

Ultimamente ne ha fatto la sua divisa Robert Pattinson, che la usa addirittura come giacca, sopra ad un' altra camicia aperta su una t-shirt.


Ma per strada si vedono anche sempre più rivisitazioni attuali , specialmente fra le ragazze, per rendere femminile un capo tipicamente "da maschio": Nicky Hilton, Jessica Szohr e Lauren Conrad la abbinano ai jeans lasciando qualche bottone aperto; Lindsay Lohan e la sua amica la scelgono oversize su leggings e stivali; mentre Rihanna, la più sofisticata di tutte , la stringe in vita con un cinturone.



lunedì 5 ottobre 2009

Tu cosa hai visto?

Pin It

Ieri mi sono trovata nella surreale situazione di aver visto nell' arco di 24 ore la prima puntata dell' attesissimo nuovo serial fantascientifico Flash Forward e il primo mitico film della trilogia Ritorno al Futuro. Io nell' 85, quando Robert Zemeckis decise di mettere in piedi questa saga comico-fantascientifica prodotta da Steven Spielberg, avevo solo 4 anni ma, crescendo con un fratello più grande maschio, Marty McFly e Doc erano (e sono tutt' ora ) dei miti per me.
Oggi spunta di nuovo la tematica delle anticipazioni sul futuro in questo serial (tratto da un libro omonimo) che tenterà di colmare il vuoto che lascerà Lost alla fine della sesta serie.



Personalmente ho immediatamente notato e molto apprezzato il rispetto dimostrato con tributi vari alla serie di cui Flash Forward si dichiara erede ( e che le presta anche un paio di attori...): un mega cartellone pubblicitario della Oceanic in una delle prime scene.
Di certo non si può giudicare dalla prima puntata e di sicuro la misteriosa perdita di coscienza globale dell' umanità tutta per due fatidici minuti e 17 secondi offrono un punto di partenza molto stimolante...spero solo che gli episodi non si riveleranno solo una specie di interminabile indagine all' americana (seppur condotta da un Joseph Fiennes in gran forma) e che l' idea trainante si arricchisca di spunti in itinere...
Intanto domenica prossima io mi riguardo Back To The Future 2 che è sempre una sicurezza.

Ferrara, sempre più internazionale

Pin It


E’ stato un fine settimana decisamente internazionale quello che si è appena concluso a Ferrara. Una tre giorni di giornalismo, incontri, dibattiti e musica all’insegna dell’attualità e della multiculturalità.
La città, affollata di giovani e turisti provenienti da tutto il mondo, è bella più che mai.
E tra un incontro e l’altro (fra i relatori che hanno partecipato al Festival Internazionale: Gad Lerner, Paul Ginsborg e Roberto Saviano) si trova sempre il tempo per bere uno spritz, fare un salto in Piazza Ariostea, girare per i negozietti del centro e assaggiare un buon piatto di cappellacci di zucca.
Alla musica ci ha pensato Lorenzo (Jovanotti), che per celebrare l’occasione è tornato alle sue origini di DEE-JAY.. in una location d’eccezione. Sabato sera piazza Municipio si è trasformata in un club a cielo aperto: tanti brani dance, grandi classici di Lorenzo arrangiati e improvvisati su ritmi veloci e nuove sonorità. Il tutto accompagnato dall’inseparabile basso di Saturnino e dal coinvolgente entusiasmo del pubblico.
Domenica mattina la città si è svegliata sotto il sole. In sella alla bici e via: chiacchere, incontri, amici e mercatini.
Il successo del festival lo si percepisce dalle code: coda per entrare al Teatro Comunale, coda per la piadina, coda per il caffè dell’Europa e coda per i panini di Giori.
Non c’è stress però, niente musi imbrociati e facce grigie.
A Ferrara si respira un’aria diversa, rilassata, serena.. a Ferrara da oggi si respira anche un’aria internazionale.

domenica 4 ottobre 2009

Owl City sogna ad occhi aperti

Pin It

Owl City
Owl City : dietro a questo nome che evoca atmosfere notturne e ovattate c' è Adam Young, un 23 enne del Minnesota che due anni fa, nel suo garage, ha iniziato a creare con un synth musica elettronica dalle melodie coinvolgenti con una caratteristica che non merita delle semplici etichette. Adam infatti scrive e canta testi sognanti e non convenzionali, le parole delle sue canzoni riguardano la natura, gli animali e addirittura metafore dentistiche.

Sembrerebbe stupido :-) e invece, un ' etichetta, nel senso commerciale del termine, Adam l' ha trovata: la Universal Republic che nel luglio 2009 ha pubblicato "Ocean Eyes" dopo che il suo successo era già stato consacrato dagli ascolti dei quattro singoli all 'attivo (fra cui Fireflies, che vede anche la partecipazione del cantante dei Relient K - il video è da vedere, sul synth su cui suona c' è un tasto "magic" che da il via alla magia :-) e compare anche un Grillo Parlante Clementoni...io e mio fratello da piccoli ce lo litigavamo continuamente!) sulla sua pagina MySpace e dopo due album da lui autoprodotti.

Fin dalla prima volta ho avuto voglia di ascoltare questo album a tutto volume, per godere il lato più "happy songs for happy people" ma anche e soprattutto a basso volume, per l' atmosfera di ottimismo e sogno a occhi aperti che la dolcezza della voce e la delicatezza dei suoni ispirano.
Alle mie orecchie arriva come una versione più infantile dei Postal Service.

Una curiosità: sulla copertina di Ocean Eyes "veleggia" il Burj Al Arab, uno degli hotel più lussuosi al mondo con le sue 7 stelle, che spunta dall' acqua nella skyline di Dubai.... Adam ha detto in un' intervista che gli piacerebbe vivere all' ultimo piano di questo grattacielo pazzesco (che ragazzo semplice)... crede forse che così sarebbe più vicino al paradiso, dato il suo dichiarato profondo amore per Dio?