sabato 29 maggio 2010

"Il n'est jamais trop tard" - la filosofia di Eva Juliet

Pin It



Da quando ho cambiato casa sono alla continua ricerca di oggetti, idee e particolari per renderla ancora più bella, ancora più "mia". Navigando su Etsy ho fatto tante piacevoli scoperte, come le decalcomanie di Shanna Murray e come la splendida collezione di quadri e poster di  Eva Juliet
Queste immagini mi ricordano un po' lo stile provenzale: colori tenui, oggetti semplici, cibi naturali, farfalline svolazzanti, tazze e posate di ceramica colorata... e, come se non bastasse, i messaggi che rappresentano sono chiari ed efficaci. Adatti da appendere (e leggere) in qualsiasi angolo della casa.
Potete trovare Eva Juliet anche su flickr e su facebook.











venerdì 28 maggio 2010

La prima sfilata di "I'm a glamour tee" di Eleonora Azzolina

Pin It


Ieri, scampato l' allagamento causa pioggia torrenziale al Just Cavalli sotto la Torre Branca, è andata in scena a Milano la prima sfilata delle creazioni di Eleonora Azzolina- 19enne designer milanese e figlia d'arte- all' interno dello showcase di Progetto Backstage, un' iniziativa nata per dare spazio ai giovani designer alle prime armi che più di tutto hanno bisogno di visibilità.
Le "I'm a glamour tee" di Eleonora però è già da qualche mese che le conosciamo, soprattutto grazie al web e alle fashion bloggers: in numerosi post infatti le abbiamo viste indossare/parlare di queste t-shirt rigorosamente hand made e dai dettagli curatissimi che riproducono fedelmente le borse e gli accessori più desiderati dalle fashion vicitims (soprattutto le it-bag)
Il concetto da cui sono nate sembra un gioco: realizzare un desiderio, proprio come quando da bambine si gioca con le collane della mamma. Il tono della sfilata è stato molto allegro, con modelle sorridenti e gonnelline di tulle color pastello perfettamente accostate alle t-shirt.
Per vedere la collezione fate un salto qui e per ordinare le t-shirt scrivete direttamente a Eleonora (eleonoraazzolina@hotmail.com).
Lancome ha curato il trucco delle modelle.
Con Eleonora

giovedì 27 maggio 2010

"A Shaded View On Fashion Film" Opening Party

Pin It





ASVOFF: A Shaded View On Fashion Film.
Si tratta del primo fashion/beauty/style film festival internazionale, oggi alla sua seconda edizione, curato dalla giornalista/blogger Diane Pernet e si svolge a Milano in questi giorni (25-30 maggio 2010) nelle sale del museo di Palazzo Morando, nel cuore del quadrilatero della moda, con la collaborazione di Vogue e Lancia (presente con un' istallazione dedicata al laboratorio di ricerca online sulle nuove tendenze che ha appena lanciato). Martedì sera, alla presenza di numerosi invitati provenienti dal mondo della moda (fra cui un gruppo nutrito di fashion bloggers, noi incluse), sono stati presentati i video, tutti cortometraggi di un minuto, che hanno partecipato al concorso (tema: Light series).






Per tutte le foto della serata, visitate la gallery completa di Lancia Trendvision


martedì 25 maggio 2010

My blog is Carbon Neutral

Pin It


Si dice che prevenire è meglio che curare, giusto?
Ecco, scoprendo da questo sito tedesco che un blog visitato 15000 volte al mese emette 3,6 Kg di diossido di carbonio all' anno (secondo Carbon Footprint), abbiamo deciso che prendere provvedimenti subito ci farà sentire molto meglio (la soglia dei 15000 potrebbe essere vicinissima!)!
Pubblicando questo post Cool and Contagious aderisce alla campagna che Make It Green ha lanciato insieme alla Arbor Day Foundation e verrà piantato un albero- nella Plumas National Foresnel nord della California - che avrà il nobile compito di neutralizzare il diossido di carbonio prodotto dalle nostre chiacchere per i prossimi 50 anni (..certo che parleremo ancora di outfit a 80 anni!!)
Tutti i dettagli per partecipare sono qui.
Chissà se ora ci mandano la foto del nostro alberello <3.

Il week-end di FlowerBomb!

Pin It



Due amiche in macchina, un sabato mattina di sole che sa di estate, una Milano ancora sonnecchiosa, Jack Johnson di sottofondo e una meta del tutto particolare: ALMA, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana di Colorno (PR).
Così ha avuto inizio il nostro bellissimo FlowerBomb week-end, un week-end all'insegna del profumo (quello di FlowerBomb), ma anche quello che si respira entrando in questa magnifica reggia, sede della rinomata scuola per cuochi e pasticceri di Gualtiero Marchesi.
Dopo un giro delle cucine e delle aule (da notare il banco con i calici da vino al posto delle penne - siamo sicure che molti dei nostri amici apprezzerebbero questo tipo di studio), abbiamo indossato grembiuli e cappelli e ci siamo messe all'opera.
Il tema del pomeriggio? I dolci ovviamente, in onore del dolce festeggiato FlowerBomb che ha appena compiuto cinque anni (meringa e vaniglia sono fra le note principali della fragranza).
Cioccolato, agrumi e spezie: questi i gruppi di lavoro guidati da Chef esperti e simpaticissimi che ci hanno insegnato alcuni trucchi del mestiere e delle ricette li-bi-di-no-se, come un tortino di cioccolato dal cuore caldo, la pastafrolla con pistacchi e nocciole, il tradizionale panforte e tanto altro ancora.
Così, fra un impasto e l'altro, abbiamo scoperto che in cucina non si butta mai niente, che dal cioccolato nascono degli incredibili spaghetti e che la frutta in una macedonia va tagliata sottile sottile sottile, per poter assaporare tutti i diversi sapori in un unico boccone.

Essere cuochi è un mestiere che sviluppa tutti e cinque i sensi, ed in questo fine settimana ci siamo rese conto di quanto sia stretto il legame fra ciò che "gustiamo" e ciò che "sentiamo": si può "gustare" una fragranza e si può "sentire" una pietanza a partire dal profumo che emana.
Da questa stretta connesione nasce FlowerBomb, la ricetta creata proprio da Gualtiero Marchesi per festeggiare i cinque anni della fragranza.
Il maestro ha commentato così la sua crezione:
"Tantissime essenze concorrono alla creazione di questo profumo, altrettanti percorsi dell'olfatto, della mente e anche della storia. Sotto la suggestione di FlowerBomb, mi sono messo in cammino, organizzando nella mia mente un percorso salato di avvicinamento, mostrando le tappe, segnando i confini del gusto attraverso degli assaggi che esaltino alcuni ingredienti chiave - rabarbaro, pomodoro, fragoline di bosco, mandorla - per poi arrivare allo scoppio finale, trionfo e scoperta."

Anche noi abbiamo preso parte ai festeggiamenti di FlowerBomb assaggiando questa mousse esclusiva che ci è piaciuta e che ci ha decisamente stupite, soprattutto nell'accostamento pomodoro - fragoline di bosco (ricetta e ingredienti completi qui).

Per concludere alla grande il fine settimana, la domenica mattina abbiamo fatto un giro fra i sapori d'Italia, dalla Lombardia alla Sicilia, attraverso il finger food (ribattezzato, visto il contesto, cibo digitale): una vera e propria esplosione di sapori (e profumi, ovviamente), che si è conclusa con un'interessante carbonara 2.0!


sabato 22 maggio 2010

Buon compleanno, Flowerbomb!

Pin It

Restando in tema di compleanni, questo che si prospetta è un fine settimana decisamente importante: si festeggia l'anniversario di Flowerbomb!
E quale migliore modo per celebrare i cinque anni di questo meraviglioso profumo-utopia (o profumo-granata, visto il packaging) che partecipare ad un week-end gourmand nelle vicinanze di Parma?
Il programma del fine settimana prevede infatti "un'idimenticabile esperienza polisensoriale" (v. immagine di seguito) in onore del  jus fiorito e fruttato che compone la fragranza.
La scuola internazionale di cucina Alma ci accompegnerà in questo interessante percorso che si concluderà con una fetta (in antemprima!) di My Sweet Flowerbomb, l'esclusiva torta (di compleanno) di Flowerbomb.

                              

"Il vero potere è quello dell'immaginazione", dicono Viktor & Rolf  in riferimento alle loro creazioni.
Noi abbiamo deciso di prendere in parola i due stilisti olandesi ed iniziamo quindi ad  immaginarci immerse nei profumi e nei sapori di questo speciale Flowerbomb week-end...
Seguiteci su twitter per avere aggiornamenti in tempo reale sul nostro fine settimana!

giovedì 20 maggio 2010

Celebrating The B.Zero1 Collection @ Bulgari Hotel

Pin It




Eravamo molto impazienti di partecipare a questa festa, perchè adoriamo i compleanni, soprattutto quelli celebrati in primavera, nel tardo pomeriggio e all' aperto, in hotel di lusso con centinaia di invitati sceltissimi circondati da gioielli, candele, champagne e camerieri che girano con vassoi pieni di polpettine ustionanti!
L' atmosfera che ieri sera ci ha accolto al Bulgari Hotel è stata la perfetta cornice per
l' esposizione della collezione dei nuovi gioelli di BVLGARI, con gli anelli come protagonisti. Display di vetro e specchi e divanetti immersi nel verde (sì, siamo a Milano!) e nel centro del giardino il pezzo più interessante: l' anello disegnato da Anish Kapoor, che riflette al rovescio chi ci si specchia. Dal vivo incanta.
Ma, oggetti luccicanti a parte, più di tutto ci è piaciuto ritrovarci fra "le nostre simili": all' evento infatti, oltre a giornalisti, clienti e gente dell' ambiente è stato invitato un gruppo di ragazze brave&belle, tutte blogger on top alla classifica di visite al momento nel bel paese, che sempre più spesso sono presenti in queste occasioni importanti nell' ambito della moda e non solo.
Ecco uno scatto più unico che raro: le ragazze finalmente dietro la macchina fotografica, e non davanti!!
Durante la serata abbiamo approfittato della presenza delle inseparabili amiche Chiara Ferragni di The Blonde Salad e Veronica Ferraro di The Fashion Fruit per fare due chiacchere con loro sul tema, ovviamente, di gioelli&accessori. La parola alle esperte!


lunedì 17 maggio 2010

Mad about Mod Cloth (e Mod Life)

Pin It




Mod cloth non è un semplice retailer on line di abiti/scarpe/accessori retro, indie e vintage, ma una community in fermento di designer, fashionisti e appassionati unica nel suo genere.
Un business oggi enorme messo in piedi nel 2002 da due ragazzi (sposati under 25) di Pittsburgh.

I motivi del loro successo secondo C&C:

  • i capi sono originali e a volte unici (pezzi vintage lavorati da designer professionisti). E hanno nomi unici! Indossare un vestito che si chiama beach brunch ti catapulta subito a luglio, in vacanza. Oppure Frankly, I don't give a dress!: è una delle frasi più famose della storia del cinema rivisitate per dare un nome quanto mai azzeccato ad un impetuoso vestito marilyniano (da indossare con un po di arroganza)

  • retro sì, ma strizzano l' occhio al trend di oggi , ad esempio con i fiocchi del Bow-dacious dress che tanto ricorda le stampe a rondini e gattini proposte da Miu Miu per questa P/E.

  • il 70% dello staff è composto da ragazze ("perchè le ragazze sono le nostre clienti!")

  • sono riders provetti dell' onda del social web 2.0: la sezione "Be the buyer" e l' altissimo livello di interazione fra staff, designer, e clienti grazie alla community (se si da la possibilità alle clienti di avere esattamente quello che cercano, è praticamente impossibile fallire); il blog multitematico (moda, cucina, green living e musica); la pagina Twitter, di Facebook e quella di Flickr ; gli adorabili cuoricini "most loved" che chi naviga può mettere ovunque per esprimere il suo apprezzamento.
Beach Brunch

Bow-dacious dress


C'è anche un sezione "casa". E ogni tanto viene indetta qualche sfida fra blogger .
Detto ciò non c è da sorprendersi del fatto che i fondatori di ModCloth sono al 2° e 3° posto della classifica di Inc Magazine degli America's coolest young entrepeneurs (vale a dire, di diritto su C&C ;) )


sabato 15 maggio 2010

Alexa Mulberry Bag: tre valide alternative

Pin It



Proprio non riesco a togliermela dalla testa.
Nulla da togliere allo stile di Alexa Chung, ovviamente, ma 850 Euro per il modello più piccolo sono un tantino fuori budget... (senza contare fra le altre cose che io preferisco la versione più grande)!
Ecco dunque tre valide alternative sullo stesso stile dell'originale ma ad un prezzo decisamente più contentuto:







E voi, quale preferite?

mercoledì 12 maggio 2010

Cocoa Chu Chu: dolci bijoux dal nome (quasi) impronunciabile

Pin It




E dopo "Catch a Choo" non potevamo di certo farci mancare un marchio di gioielli che si chiama Cocoa Chu Chu!
E' questo infatti il nome scelto da Fai, una ragazza tailandese che vive a Toronto, per la sua bellissima linea di gioielli hand-made.
Una collezione di collane, orecchini e qualche accessorio per capelli, tutti realizzati a mano e tutti nature inspired, come scrive Fai nel suo blog.
Ma cosa significa Cocoa Chu Chu?
Cocoa sta per Cacao, ovviamente, mentre Chu Chu significa "baci" in giapponese.
Potete dare un'occhiata a tutte le immagini di Cocoa Chu Chu qui: noi vi lasciamo con una piccola anticipazione:



martedì 11 maggio 2010

Lauren Conrad "Got Milk?"

Pin It

Secondo Lauren Conrad, (che diciamocelo, è l' immagine della salute) i segreti di bellezza non si trovano tutti nel reparto cosmetici, e non potremmo essere più d' accordo dato che la cura consigliata dalla campagna "Got Milk?", di cui sarà testimonial a primavera, è bere regolarmente latte!
La star di The Hills scatterà a breve le foto-manifesto della campagna (che fino ad oggi ha coinvolto tantissime celebrità) e presto la vedremo sorridente e con i baffi bianco latte...che cosa indosserà la nostra attrice di reality-stilista-scrittrice? Lo decidono i fan!


Sul sito della campagna , oltre a trovare gli altri consigli di bellezza di Lauren, è possibile votare fra due look, che insieme descrivono bene l' essenza di questa ragazza : "California girl" , cool&casual (toast, frutta e latte scremato a colazione, shopping da Urban Outfitters e Topshop, jogging sulle colline di Hollywood) e "Night Out", fun&flirty (shopping da Madison, cene in ristoranti fusion e concerti al The Grove). Il più votato sarà l' outfit scelto per gli scatti!
(Ogni voto dona 1 $ all' associazione Donate My Dress, che incoraggia le ragazze a donare in beneficienza i loro abiti "del ballo" ad altre ragazze che non se li possono permettere).
Lasciando da parte il lato "commerciale" della collaborazione, senza dubbio Lauren, che si fa portatrice di un tema -quello dell' alimentazione corretta- importantissimo per le ragazze giovani che la seguono e prendono come modello, è la testimonial perfetta.