lunedì 26 luglio 2010

Laid back attitude, BC footwear

Pin It





Che sito figo ha BC footwear! Showroom based in L.A. d' altra parte.
For girls only, fa scarpe classiche ma piene di contraddizioni, che si ispirano con spontaneità al mondo colorato attorno a noi: vintage vs moderno; high fashion vs handmade; global influence vs local street style.
Mi piacciono un casino queste:


Incrocio fra razze pure: metà oxford stringata e metà gladiator sandal (50 $)



La "I used to be a ricebag" collection, poi, è fatta con il materiale dei sacchi di riso riciclato mentre con il "The box project" BC spiega come lasciare "meno impronte" -si parla di ecologia!- sulla terra, ad esempio riciclando la scatola delle scarpe.
Ora la botta: non spediscono in Europa :(

giovedì 22 luglio 2010

Capelli come favole: a lieto fine!

Pin It

Vivere in estate a Milano è un vero stress: le giornate al lavoro sembrano interminabili, i clacson per strada sono sempre più rumorosi, l'aria condizionata in ufficio non è mai alla temperatura giusta e l'unica cosa che ci consola è il count-down alle vacanze.
Ecco perché ieri sera quando sono tornata a casa (con annesso giretto per traffico infernale in motorino) non potevo che essere più felice di trovare ad aspettarmi davanti alla porta "lui", un magnifico sacchetto-regalo Herbal Essences stra colmo di prodotti per noi di C&C.


Il contenuto?
La nuova linea Herbal Essences "Punte a Lieto Fine", ovvero, l'armata contro le doppie punte!
Shampoo, balsamo, maschera e crema (senza risciacquo) con lamponi rossi ed estratti di seta, che nutrono i capelli e li proteggono dalla formazione delle terribili doppie punte.


Io non potevo resistere, ho provato subito shampoo e balsamo - normalmente uso la linea "A tutto Volume", chissà come mai : ) - e sono stata letteralmente avvolta da una fragranza dolcissima (fra le note di testa:  fragole di bosco,  succo di more e "creme brulée").
Ma la vera novità della collezione è la crema protettiva per le doppie punte senza risciacquo: va applicata sulle lunghezze e crea un velo protettivo che lascia i capelli morbidi e setosi.
E per citare Ben Cooke, Guru di Herbal Essences (nella foto qui sotto): 
Non conosco donna che non abbia mai desiderato capelli lunghi, è una cosa naturale e tutte possono raggiungere la lunghezza ideale – sono semplicemente necessarie la giusta cura ed attenzione”.



Sempre a proposito di Ben Cooke (quanto ci è dispiaciuto non poterlo conoscere di persona all'evento della settimana scorsa - sigh sigh), ecco i suoi "must" per capelli lunghi e contenti:

  1. utilizzare prodotti specifici da applicare sempre sulla lunghezza delle punte
  2. niente temperature elevate quando ci si asciuga i capelli
  3. spazzolare i capelli asciutti e pettinare quelli bagnati 
  4. la delicatezza è la chiave per mantenere le lunghezze e proteggere dalle doppie punte
  5. il balsamo aiuta a mantenere i capelli idratati e voluminosi (!!) e va applicato da metà lunghezze fino alle punte
  6. usare una protezione al sole anche sui capelli (sopratutto se colorati)
Ora non ci resta che applicare il tutto sulle nostre "chiome" (le virgolette non si riferiscono di certo alla folta chioma di A.), fanatiche anche loro come noi dell'happy ending!


 

martedì 20 luglio 2010

Saldi @ Mulino Docksmart, Milano

Pin It

Conoscete il Mulino Docks Dora? Io ci vado dai tempi del liceo, ed è un viaggio ogni volta, dato che è dalla parte opposta della città per me (dietro Piazzale Corvetto) ma ne vale la pena. Quando ci sono i saldi al 50-70 % ancora di più :D (anche perchè durante tutto l' anno i prezzi sono già bassissimi).
Si trovano brand conosciuti e non, le proposte di marchi emergenti stranieri e anche capi unici vintage.
E' anche l' unico posto a Milano dove ho visto dal vivo alcuni pezzi della collezione speciale di Roxy, Roxy Heart, quest' inverno. Il negozio è enorme e bellissimo, tutto di legno, e ci si arriva salendo una scala di ferro molto industrial che si trova all' interno del cortile dove negli anni '30 si trovava il Mulino Alfieri.
(Se ci andate nel weekend, dalle 16 alle 19, c' è anche il dj set)
Ecco cosa ho portato a casa:
Mini Insight

Top "marinaro" con le spalline di corda, Quiksilver Women

T-shirt Junk Food, "Let the Sunshine"

Vestito jeans grigio con mega-balza, Insight

giovedì 15 luglio 2010

Un'esplosione di fiori con EmersonMade

Pin It

La prima cosa che mi ha colpito di EmersonMade?
Un paio di jeans che promettono di non mostrare mai le nostre underwears quando ci sediamo! 


Da questo paio di jeans ho scoperto un mondo nuovo, il mondo di EmersonMade.
Emerson e suo marito Ryan (nella foto qui sotto) hanno deciso di trasferirsi da New York in una casa di campagna per dedicarsi così al 100% alle creazioni floreali che contraddistinguono il loro marchio. 


Fiori, fiori, fiori e ancora fiori!
Di ogni dimensione e in ogni dove, tutti fatti rigorosamente a mano, i bouquet di Emerson e Ryan hanno tanti tipi di utilizzo (e si possono inventare sempre nuovi abbinamenti). 
Sui vestiti, nelle collane, fra i capelli... eccovi alcuni esempi:






Da questi fiori e dalla fantasia di EmersonMade oggi nasce anche una collezione di abiti  - fra cui gli "anti-underwears jeans", appunto -  in uscita ad agosto (manca poco per fortuna!).  


Alcuni pezzi della collezione sono già disponibili in pre-vendita nello store online: prendete ispirazione!
Ah, dimenticavo: è Emerson stessa a posare da modella in tutte le foto... sooooooo romantic!  ; )






mercoledì 14 luglio 2010

Summer squaw by "I made this"

Pin It

Ankle boots con le frange in un negozio di St Tropez

Poi il mese scorso ho assistito al concerto solista di Jonsi (leader della band islandese Sigur Ros) all' Alcatraz a Milano e mi sono affezionata all' idea di procurarmi, prima o poi, uno copricapo da capotribù indiano come il suo (non da indossare veramente!).
Nel frattempo, a caccia in rete di qualche ornamento squaw style, e che fosse più professionale delle treccine colorate con piuma annessa che mi facevo fare nel "far west" Gardaland quando ero piccola (ok, nemmeno tanto piccola :P), ho trovato questo, che sarebbe bellissimo fra i capelli mossi e schiariti da sale&sole:

I made this è nato come un Tumblr ma ora è anche un libro ed è un "movimento" che si propone al motto di "I see it. I like it. I make it." Inutile dire che la fantasia creativa di Erica Domesek mi provoca un' invidia nera. Ma resterò calma e mi lascerò ispirare.

lunedì 12 luglio 2010

Le marchè du samedi matin à Saint Tropez

Pin It

Il rito del "sabato mattina tipo" a Saint Tropez comincia con una sveglia decisamente mattutina per i nostri standard da weekend, ma a buttarci giù dal letto è la voglia di immergerci per almeno 2 ore nel piccolo, colorato, magico mercato di Places des Lices (che è proprio dietro l' angolo di casa), da cui siamo certe che non potremo mai nella vita uscire a mani vuote.
Prima dello shopping, che è risaputa essere attività altamente brucia-calorie, è d' obbligo la colazione a La Tarte Tropèzienne (che da tempo sognamo di aprire a Milano), dove dal 1955 sfornano la storica torta a cui devono il nome, ripiena di 10 centimetri di crema.
Tutto questo, e soprattutto la gioia di rispettare queste tradizioni appena nate (a cui assicureremo lunga e sana vita) ci ha ispirato questo post "fotografico".

Panoramica di Place des Lices piena di banchi dal balcone de La Tarte Tropezienne

A questo banco si possono trovare pezzi unici fra cui borse di pelle particolari fatte a mano e sciarpe enormi e coloratissime

Le famose borse di paglia colorate che li si usano ovunque, in spiaggia, al supermercato e nelle boutique durante lo shopping

Un acquisto-chicca: su quest' anello d' argento ci sono il campanile e il Cafè Senequier, storico locale del porto

Braccialetti di stoffa fatti a mano: i piu richiesti quest' anno sono quelli con ciondoli a forma di teschio & rose, in colori fluo

Anello fatto a mano

Stoffe al metro

Fiori e conchiglie per decorare la casa



Il mercato ha anche un area di pezzi di antiquariato e vintage (in vendita vari bauli YSL)

Uno degli acquisti irrinunciabili: un vestitino di pizzo, trend della stagione

Quadretto provenzale

Spezie

Febbre Mondiali 2010

Ah, d' abitudine, prima di andare in spiaggia, si passa ai banchi della frutta, per fare merenda e reidratarsi ;).

giovedì 8 luglio 2010

The Art of Hair by Shu Uemura

Pin It



Se quella di Shu Uemura è definita "Art of hair", allora i nostri capelli oggi sono una meravigliosa opera d' arte.
Un' opera d' arte che ha richiesto una serata full-immersion fra bloggers, nella magia dei rituali giapponesi della bellezza -di anima e corpo- accompagnati da L'oreàl, Shu Uemura e i saloni dei bravissimi hair stylist di cui siamo state ospiti, per vedere la luce. Luce in tutti i sensi, e la prova è la brillante leggerezza post trattamento delle nostre chiome, che non ci aspettavamo potessero darci tanta soddisfazione, della serie "hanno il potenziale, ma non si applicano!"
Abbiamo cominciato l' incontro all' Accademia del Lusso di L' Oreal, dove Anna Pia e i suoi colleghi ci hanno presentato il Sig. Shu Uemura, classe 1928, che , a sorpresa, era un vero ribelle: da giovane ha lasciato la famiglia che lo voleva medico a Tokyo ed è approdato nella luccicante Hollywood con un' intenzione: proclamarsi artista e rendere la bellezza delle dive del cinema universale. Da allora ne ha truccate e soddisfatte di donne, e oggi siamo onorate di essere annoverate fra quelle.
Divise in gruppi, un autista ci ha accompagnate al salone Glam Hair&Designs, dove un team espertissimo ha dedicato a noi, Bibi e Maria Laura un paio d' ore da sogno: scelto il trattamento più adatto ai nostri capelli siamo state a dir poco viziate.

Massaggio con olio, applicazione del trattamento specifico miscelato con creme con gli strumenti che usavano le geishe, shampoo, piega e poi il momento clou: l' applicazione dell' olio magico a base di camelia, con poteri idratanti, compattanti, lucidanti, inebrianti... Essence Absolue. Bisogna provarlo per capire, intanto possiamo dirvi che anche se è un olio non unge per niente, si asciuga in pochi secondi lasciando i capelli, in due parole, brillanti e leggeri. E abbiamo scoperto che ha molte altre proprietà e modi di utilizzo:

-si può mettere prima (per una nutrizione profonda) o dopo l' asciugatura (la dose ideale è due pressioni)
-serve anche come filtro solare
-è un idratante che va bene anche per la pelle
-strucca!!
Conclusione: Shu Uemura era un genio e noi ringraziamo infinitamente lui e i suoi ambasciatori (Anna Pia di Shu Uemura; Bernadette& Arianna di Hagakure) per averci fatto conoscere i suoi segreti attraverso questa esperienza fantastica e riuscitissima.

Eccoci a da Glam Hair&Designs a "opera" ultimata, con i nostri artisti: grazie ragazzi!



P.s.
Una sorpresa per chiunque volesse provare in prima persona le sensazioni di Essence Absolue sui capelli: commentando questo post e portandone una stampa in uno dei saloni italiani elencati sulla pagina FB di Shu Uemura a partire da venerdì riceverà in omaggio un sample di questo olio strepitoso. Attente che crea dipendenza ;)
P.s. 2
Shu Uemura ha anche una mobile page, a cui potete accedere con i vostri smarthphone: www.shuabsolue.it