mercoledì 29 settembre 2010

You are a Queen, so please, look Royal! SS 2011 Ter et Bantine

Pin It



A darci il benvenuto nel backstage di Ter et Bantine, domenica pomeriggio, abbiamo trovato un simpatico cartello, che recitava esattamente così:


Dopo avere sbirciato velocemente fra i capi che avrebbero sfilato addosso alle altissime magrissime bellissime giovanissime ragazze che ci gironzolavano attorno sorseggiando CocaCola e mangiando paninetti al latte come se niente fosse, ci siamo dirette verso la zona make up, dove abbiamo incontrato e chiacchierato con Arianna Cattarin, make up artist (super stilosa, aggiungo) Helena Rubinstein.


Il make up naturale che Arianna ha creato domenica per Ter et Bantine non è altro che un riflesso degli abiti della collezione: abiti puliti e lineari = make up pulito e lineare.
Per ottenere questo look naturale ma curatissimo allo stesso tempo, Arianna ci ha spiegato che ha puntato tutto sulla detersione, fondamentale per ottenere una pelle ed un make up perfetto (massaggi per sgonfiare ed idratare il viso e prodotti di pulizia specifici per le zone più critiche). Niente spessore sulla pelle, niente prodotti aggressivi: per la base, solo una crema idratante miscelata con un fondo fluido leggerissimo (in questo caso Color Clone Hydra 24 di Helena Rubinstein). La pelle diventa così trasparente, il colore predominante è, manco a dirlo, il nude, ed un velo di Wanted Blush sugli zigomi regala un po' di concretezza al look.

Per gli occhi è un altro discorso: il make up perfetto e naturale diventa "vero" grazie alle zone di stanchezza sotto lo sguardo, lievemente accennate, quasi impercettibili. Per ottenere questo risultato, Arianna ha giocato con la matita grigia e con il mascara, applicandolo sulle ciglia e poi togliendolo immediatamente (il mascara in questione è lui: Lash Queen Sexy Black - e quale altro nome potrebbe avere un mascara per regine?!).

I capelli hanno uno stile retrò e bellissimo: una doppia "banana", ispirata al mood Rockabilly, realizzata da Franco Argentero, hair stylist L'Oréal Professionnel.


Quando poi si sono spente le luci ed è iniziata la sfilata, abbiamo capito che si può sembrare "royal" anche con un paio di Stan Smith ai piedi e che gli abiti lineari di Manuela Arcari, madre del marchio, hanno un carattere fortissimo, anche (e soprattutto) senza bisogno di colori o sfarzi eccessivi.


giovedì 23 settembre 2010

L' allenamento più sexy in città ;) Milan Pole Dance Studio

Pin It


Mentre tutta la città impazzisce per la Fashion Week S/S 2011 e tutte le fanciulle sono in giro per sfilate-aperitivi-presentazioni-feste noi, mercoledì sera, abbiamo scelto di passare la serata in modo alternativo :)
Giulia (nella foto a sinistra) alla VFNO (secondo e ultimo riferimento al mondo fashion in questo post) ci aveva proposto di andare con lei alla sua "scuola di danza" per una lezione di prova...detto fatto.
Mercoledì sera abbiamo prenotato il nostro palo e siamo entrate nel contagiosissimo mondo della pole dance.
Folgorazione:)
Già sogniamo di arrampicarci fino ad arrivare a toccare il soffitto e roteare come fa Amber, (una delle insegnanti, campionessa autraliana) che ha uno stile immenso, nel loft tutto parquet, specchi e...pali.

La scuola è il Milan Pole Dance Studio, e la ragazza dal sorriso perfetto che la ha aperta è Krystel, canadese, 31 anni, mamma di tre bimbi e avvocato, anche.
Lei ha imparato la pole dance in Cina, perchè voleva rimettersi in forma e sentirsi sexy dopo il terzo figlio, e aveva sentito che Kate Hudson ci era riuscita proprio così. Da quel momento non si è più staccata dal palo e ha deciso di aprire questo studio "for girls only" in cui si viene per allenarsi, ballare, divertirsi e sentirsi sexy (davvero facile, la lezione si fa in shorts e le coreaografie con i tacchi alti)
Ora, chi ha in mente lo stereotipo pole dance = night club = spogliarellista, probabilmente non capirà il senso di questa scuola, ma se provasse ad aprire gli orizzonti capirebbe che
1) la pole dance è una disciplina della danza (con coreografie e tutto il resto)
2) il palo è uno strumento che serve per le evoluzioni
3) richiede studio di tecniche precise per compiere le figure
4) è un allenamento serio che rende flessibili e rinforza e tonifica muscoli di gambe, braccia e addominali.
5) è uno sport!!!
Io invece ho capito che il palo ruota su se stesso quindi ruota con chi lo stringe fra le mani o le gambe :P


Questo posto ci ha davvero affascinate, e, non dovrei neanche scriverlo, a vedere Krystel e le altre ragazze che lavorano qui sembra che lo slogan "finally a workout that works!" corrisponda a verità assoluta.
Ah, la lezione comprende anche 10 minuti da film: si spengono le luci, si accendono le strobo, parte la musica e ..... free style, showgirls! ;)

sabato 18 settembre 2010

The uncoventional VFNO post

Pin It

E' passata più di una settimana dalla VFNO di Milano, e di post ne sono stati scritti di ogni tipo, su tutti i blog. Quindi su C&C non troverete l' ennesima recensione fashionista, non sarebbe abbastanza cool per noi :) !
Lasciamo qui soltanto una traccia e qualche foto di quella che è stata la nostra serata, iniziata di corsa (per colpa dell' ufficio e del traffico abbiamo perso l' aperitivo organizzato con i nostri amici blogger Alessandro e Leonardo, Riccardo, Erica, Pinella, MariaLaura e Arianna, Veronica, Demetra e gli altri:( ).
Troppo casino, niente Hurts (ma che cosa è successo alla fine?), cupcakes e biscotti, bolle di sapone, risate fra amici vecchi e nuovi e una notte che ci ha lasciato godere una temperatura perfetta (se fosse stata la sera prima, sotto la grandine, ci sarebbe stato da divertirsi). L'anno prossimo si va a NY che Milano inizia a starci stretta.






martedì 7 settembre 2010

Cool tip wants you

Pin It


Metto la mano sul fuoco che la stragrande maggioranza delle persone che stanno leggendo questo post sono:
- web addicted e quindi hanno un fiorente profilo su Facebook con centinaia di amici
- fissati con tutto ciò che è fashion e tendenza
- amanti dello shopping (compreso quello online)
- super richiesti come "personal shopper" dai loro amici......
Sbaglio???
Se vi ho smascherati, siete perfetti, e dovete iscrivervi e imparare subito ad usare Cool Tip, il primo sito di social shopping in Italia.
Il concetto è semplice e potete approfondirlo direttamente sul sito. Cool Tip si basa sul principio dell'affiliazione: ci si iscrive e si diventa cool tipper, attraverso Facebook si possono promuovere i vestiti, libri, DVD in vetrina con i bottoni di share e se i vostri amici acquistano attraverso il vostro link, voi guadagnate una percentuale sulla vendita.
Le miniere da cui attinge la vetrina sono il nostro adorato Yoox e il catalogo Feltrinelli, impossibile non trovare qualcosa che vi piaccia o possa piacere ai vostri amici!
Ricapitolo: vi iscrivete, fate quello che fate spesso volentieri (window shopping online!) e condividete i link su Facebook- riservando a tutti i vostri amici vere chicche cool-, se i vostri amici, gli amici dei vostri amici, o chiunque altro clicchi sul vostro link, acquistano, voi guadagnate una percentuale.
Facile come inserire il numero di sicurezza della vostra carta di credito negli appositi spazi :)

Do it with the Lace! Lash Queen Sexy Black Mascara

Pin It

Wow! Questo settembre anche Helena Rubinstein segue il vero must dell'anno - il pizzo - e lo fa  maniera super sexy. 90-60-90: queste le sinuosissime e sensualissime forme del nuovo arrivato in casa Lash Queen: Lash Queen Sexy Black Mascara.


Il packaging è un vero spettacolo: un aderente tubino "nude" (sempre per rispettare le tendenze dell'anno), avvolto da un elegante corsetto di pizzo nero.



Perfetto accessorio da portare sempre in borsetta, questo mascara rappresenta il nostro animo glamour, anche quando si tratta di make-up. 
Lash Queen Sexy Black promette ciglia voluminose effetto "push-up" grazie allo speciale applicatore che ha le curve "proprio nei punti giusti".
Provare per credere, il nuovo Lash Queen è già in profumeria e costa 32 Euro.
Ah, dimenticavo! Il colore? Scandalous Black, ovviamente!  

  

sabato 4 settembre 2010

The iPhone Hoodie

Pin It

Da quando ho l'iPhone non ho ancora trovato una cover che mi piaccia veramente. Forse sono molto esigente, ma tutte quelle che ho provato fino ad ora mi sono sembrate sempre troppo plasticose, troppo colorate, troppo rigide, troppo scure o troppo ingombranti per i miei gusti.
Oggi, finalmente, grazie a mio fratello, ho trovato quello che stavo cercando da tanto tempo, la perfetta soluzione per il mio adorato iPhone: The iPhone Hoodie.


Non è stupenda? Può essere utilizzata anche per tutti i tipi di iPod ed ha un prezzo più che accettabile. 

giovedì 2 settembre 2010

Strategie post-rientro: buttarsi sul military chic

Pin It

Ci siamo. Le vacanze sono ufficialmente finite, niente più venerdì corti al lavoro per fuggire verso mete marittime, niente più costumi colorati in valigia e vestitini svolazzanti da indossare in ogni ora del giorno.. almeno per un po'.
Via lo smalto rosso brillante rovinato dal mare e dalla sabbia di questi giorni ed eccomi - mentre cerco di fare asciugare il mio fedele Rouge Noir senza fare danni (impresa quasi impossibile per la sottoscritta) - intenta nel rendere questo ritorno milanese il meno "drammatico" possibile. 
L'attività fondamentale per consolarmi: curiosare fra le nuove collezioni, decidere in anticipo che cosa indosserò nei prossimi mesi, valutare gli abbinamenti in base ai vestiti già appesi nell'armadio. 
Rientra in questa strategia (con esito a buon fine) selezionare tanti modelli di uno dei miei must di sempre, la giacca verde militare, rivisitata per questa stagione autunnale in tante diverse forme.








Anche se, confesso, la mia preferita rimane questa deliziosa giacca lavorata a mano con borchie e pietrine colorate, trovata al Marchè du Marin Vintage di Blanc Bleu, a Saint Tropez (vedi foto di seguito).